Come debellare le formiche

 

Ritrovarsi nugoli di formiche che invadono la dispensa o altri punti della casa non è mai piacevole. Se non si tratta di una situazione di una gravità tale da richiedere l'intervento di una ditta di disinfestazioni, esistono molti rimedi, sia naturali che chimici, per risolvere il problema. Vediamo allora come debellare le formiche e impedire che invadano la casa.

Come debellare le formiche

Anche se le formiche espletanto delle funzioni ecologiche molto importanti, trovarsele in casa può essere fastidioso. Le formiche possono infatti veicolare batteri patogeni, causare problemi alle infrastrutture degli edifici e provocare cortocircuiti.
Soprattutto nella bella stagione, non è raro notare delle formiche isolate nella nostra cucina intente a trasportare residui di cibo verso il nido per sfamare le altre compagne che ben presto la seguiranno a frotte.
Finché sono pochi insetti isolati, si può anche soprassedere, ma quando si tratta di colonie di formiche, allora bisogna per forza intervenire per eliminare l'infestazione.
Poiché una colonia ben organizzata si può rigenerare in breve tempo anche se subisce grandi perdite, è necessario colpire non solo le formiche visibili, ma anche il nido.
È importante eliminare i fattori predisponenti, quali, ad esempio, la presenza di residui di cibo, perdite idrauliche e fessure nel muro. Ecco come debellare le formiche.

Come debellare le formiche con rimedi sicuri

Prima di ricorrere alla chimica, si può tentare di eliminare le formiche con sostanze meno tossiche; questi rimedi uccidono le formiche gradualmente, perciò vanno ripetuti più volte a settimana. Ecco allora come fare in tutta sicurezza e senza che vi sia alcun rischio per i bambini o gli animali domestici.

- Bicarbonato di sodio+zucchero a velo: le formiche sono particolarmente ghiotte di cibi zuccherini, pertanto lo zucchero serve       ad attirarle, mentre il bicarbonato reagisce con la sostanza acida che gli insetti hanno nel loro organismo, uccidendole.
- Farina di mais: le formiche ne sono attratte e la trasporteranno fino al formicaio. La farina di mais ostacola la digestione delle     formiche che muoiono dopo qualche giorno.
- Aceto non diluito: spruzzato sulle formiche stesse, nei punti di accesso alla casa, nei nidi, nei luoghi di approvvigionamento di       acqua e cibo e nei siti di raccolta, l'aceto ha un effetto mortale.
Un altro rimedio "artigianale" è il detersivo per piatti. Nebulizzare una soluzione formata da 1/2 litro d'acqua, 2 cucchiai di detersivo per piatti e 2 cucchiai di olio direttamente sulle formiche: l'olio si attaccherà agli insetti, mentre il detersivo le disidraterà, uccidendole.

Come debellare le formiche con pesticidi chimici

Per capire come debellare le formiche in casa con prodotti chimici, è importante ricavare informazioni circa le loro abitudini in modo da localizzare il nido e comprendere le loro preferenze alimentari per la scelta delle esche. Un elemento da non trascurare nella scelta di un prodotto disinfestante è la dannosità nei confronti degli esseri viventi e dell'ambiente.
Da un punto di vista della sicurezza, le esche sono indubbiamente la soluzione migliore. Quelle convenzionali colpiscono eslcusivamente gli insetti incaricati della ricerca del cibo. Per una strategia di lotta più efficace, è preferibile individuare e rimuovere il nido, oppure ricorrere all'impiego di regolatori di crescita che impediscono la metamorfosi in insetto adulto. L'esca antiformica è una gabbia contenente un'esca alimentare nociva che va posizionata lungo il percorso abituale delle formiche; l'insetto preleva il cibo e lo porta nel formicaio, avvelendo gli altri insetti. Molto validi sono anche i liquidi da far percolare nei nidi, le polveri secche ad azione residuale da inserire negli interstizi e gli spray da nebulizzare all'interno del formicaio e lungo le entrate.