Come combattere le zanzare 

Le numerose varietà di zanzare

II problema di come combattere le zanzare si pone a tutti gli italiani appena inizia il caldo. Le zanzare sono insetti presenti in una grande varietà di specie, fortunatamente nelle nostre zone non sono eccessivamente pericolosi, ma possono comunque trasmettere le malattie tramite il passaggio di sangue infetto se hanno punto animali o persone malate. Le zanzare esistono in moltissime specie in tutto il mondo, in Italia ce ne sono circa 60 e qualcuna è estremamente fastidiosa. La più nota e molesta è la zanzara tigre, che ha iniziato a diffondersi nel nostro territorio a partire dagli anni '90. Si tratta di una specie che ha un'eccezionale capacità di adattamento in ogni territorio ed il problema con questo insetto è diventato prioritario anche ai giorni nostri. Per sapere come combattere le zanzare tigre bisogna conoscere alcune cose, come ad esempio dove nascono, quali sono i tipi di pelle che preferiscono, quanto e a quali veleni sono realmente sensibili. Il ciclo di vita medio di una zanzara è di 15-20 giorni ed è composto da quattro fasi. Inizialmente la deposizione delle uova da luogo alle larve e alle pupe, che nascono nell'acqua; una volta nate, le zanzare maturano sessualmente nell'aria in un paio di giorni, si accoppiano e danno luogo ad altre uova.

I maschi ronzano e le femmine pungono

ln commercio esistono molte varietà di insetticidi che dovrebbero essere un ottimo rimedio come debellare le zanzare, tuttavia spesso non è cosi, proprio perché le specie di questi insetti sono molte. Una volta che sono nate, le zanzare sono in grado di pungere per nutrirsi dopo due giorni e per circa due settimane, poi muoiono tre giorni dopo l'accoppiamento; è un ciclo continuo ed in alcune zone il problema di come combattere le zanzare è veramente grosso. Rispetto a dove sono nate, colpiscono nella zona e volano al massimo ad un paio di metri d'altezza. Per questo è più problematico sapere come combattere le zanzare in giardino piuttosto che ai piani alti delle case. Le zanzare pungono l'uomo e gli animali e rilasciano una sostanza nel corpo che provoca la sensazione di prurito e il conseguente gonfiore. La reazione fastidiosa dipende dalle persone, non tutti sono sensibili nella stessa maniera, infatti nello stesso ambiente capita sempre che alcune persone vengano punte e altre no. Solamente le femmine di zanzara pungono, mentre il fastidioso ronzio che a volte sveglia di soprassalto durante la notte è prodotto soprattutto dai maschi, che richiamano le femmine per accoppiarsi.

 

Strategie antizanzara naturali

Una delle migliori strategie come combattere le zanzare è impedirgli di nascere, cioè come combattere le zanzare alla radice impedendo loro di deporre le uova. Siccome hanno bisogno di acqua, la prima regola è di eliminare qualsiasi deposito di acqua stagnante, secchi, innaffiatoi, abbeveratoi, sottovasi, vanno svuotati regolarmente. Un sistema utilizzato negli ultimi anni è la trappola per zanzare, in grado di catturare le zanzare in un contenitore già dal momento della deposizione delle uova. Come combattere le zanzare quando ormai sono nate è più difficile e, se proprio non è possibile togliere l'acqua da certi contenitori, come per esempio i tombini o i secchi per la raccolta di acqua piovana, bisogna almeno ricoprirli con delle zanzariere o dei teli. Alcuni comuni d'Italia provvedono alla disinfestazione mettendo dentro ai tombini delle fognature delle pasticche di veleno contro le larve di zanzara, un'operazione che andrebbe ripetuta più volte, perché durante l'estate e fino a quando c'è abbastanza caldo questi insetti molesti continuano a proliferare. I cambiamenti climatici degli ultimi anni hanno fatto registrare la presenza di alcune zanzare perfino in inverno e purtroppo le specie più robuste come la zanzara tigre resistono a molti tipi di insetticida spray in commercio. Rimedi naturali per impedire la deposizione di uova o mettere fiori ed essenze che diano fastidio alle zanzare, come la citronella i gerani, rimangono i sistemi meno nocivi e più efficaci contro tutti gli insetti.

Difendersi dalle zanzare senza danni

Considerando la tossicità dei prodotti chimici anti insetti, sapere come eliminare le zanzare in maniera naturale e senza danni per la salute è un'ottima cosa. Gli insetticidi spray non fanno bene agli esseri umani, oltre ad avere un odore fortemente sgradevole danno fastidio all'apparato respiratorio e bisogna areare il locale prima di soggiornarvi. In questo modo tutte le zanzare rientreranno nella stanza, per cui hanno un'efficacia relativa. Gli spray cutanei respingono le zanzare, tuttavia bisogna fare attenzione a non spruzzarli sulle ferite ed è bene non esagerare perché ostruiscono i pori della pelle, che respira tutti i prodotti che vi sono contenuti. Come combattere le zanzare rimane un'incognita aperta, perché le nuove generazioni di insetti diventano sempre più forti e resistenti ai comuni insetticidi e quello che una volta era considerato il prodotto principe contro tutti gli insetti, ossia il piretro, oggi alle zanzare tigre non gli fa niente. Come combattere le zanzare con elettro emanatori, dotati di pasticche che non hanno il minimo odore è un metodo molto utilizzato, tuttavia bisogna acquistare le piastrine specifiche contro le zanzare tigre, che sono le più moleste e resistenti tra tutte le specie.

 

 

Potrebbero interessarti anche questi articoli