Ultrasuono per zanzare

 

Le zanzare rappresentano probabilmente la tipologia di insetti più fastidiosa, sia per le punture che esse causano, sia per il loro insistente ronzio che spesso disturba il sonno. Chi ama i rimedi naturali contro le zanzare e non vuole utilizzare prodotti chimici, soprattutto in presenza di bambini, punta a cercare soluzioni alternative, in grado di allontanare in maniera più o meno efficace questi antipatici insetti. Tra la varie soluzioni in commercio, hanno avuto sicuramente un grande successo i dispositivi a ultrasuono per zanzare, in grado di allontanare questi insetti senza dover emettere nell'aria alcun prodotto chimico.

Ma come funziona un ultrasuono per zanzare?

Per prima cosa bisogna sottolineare che esistono diversi dispositivi a ultrasuono, che tuttavia si differenziano esclusivamente per forma e struttura ma non per modalità di funzionamento. Questi anti-zanzare, infatti, si basano su un particolare principio, ossia quello di emettere dei suoni, non udibili dall'orecchio umano ma solo dalle zanzare, che spaventano le zanzare stesse allontanandole. Il tipo di suono emesso è a una frequenza che non può essere udita dall'uomo per cui l'uso di questi dispositivi non crea alcun rumore fastidioso, ma infastidisce solo le zanzare, in particolare le femmine. Le colpevoli delle punture, infatti, sono solo le zanzare femmine: per questo motivo ogni dispositivo a ultrasuono per zanzare punta ad emettere delle onde sonore a frequenze che vengono percepite, esclusivamente dagli esemplari femmina, come pericolose. Fiutando il pericolo, quindi, le zanzare tendono ad allontanarsi dalla fonte sonora. Le frequenze impostate sono quelle che vengono emesse dai maschi di zanzara quando effettuano il loro richiamo sessuale. Le zanzare che pungono, però, come già accennato, solo solo le femmine, in particolare le femmine già fecondate, che non vengono assolutamente attratte da ulteriori maschi anzi, puntano ad allontanarsi da loro non avendo necessità biologiche nei loro riguardi.
Gli strumenti a ultrasuono per zanzare sono molto apprezzati da tutti quelli che fanno grande attenzione all'ambiente e all'uso di prodotti chimici. Essi, infatti, sono completamente naturali ed ecologici e molto semplici e pratici da utilizzare. Infine, considerato che spesso il problema zanzare riguarda soprattutto i più piccoli, i dispositivi a ultrasuono per zanzare rappresentano una soluzione perfetta visto che non richiede il contatto tra eventuali prodotti chimici e la pelle dei bambini.

Come sono fatti gli strumenti a ultrasuono per zanzare?

Sicuramente, quanti non amano utilizzare prodotti chimici sono maggiormente propensi all'acquisto di dissuasori a ultrasuono per zanzare. Proprio per questo motivo, le aziende produttrici di tali strumenti, hanno realizzato un gran numero di forme e dimensioni per garantire un uso pratico e semplice di tali strumenti. Possono essere realizzati con forme differenti, come semplici soprammobili da tenere vicino al letto, come braccialetto o collana da indossare in ogni momento, anche quando si esce, o ancora come portachiavi, penne usb e molto altro. Alcuni particolari modelli più evoluti sono in grado di emettere frequenze tali da allontanare non solo le zanzare ma anche altri insetti, soprattutto mosche. E per gli appassionati di tecnologia, è anche possibile scaricare, sul proprio smartphone, delle app che emettono le frequenze in grado di allontanare le zanzare.
Ad essere importante, quindi, non è la struttura esterna, ma il corretto funzionamento degli emettitori di frequenze giuste, fondamentali per assicurare, almeno in teoria, l'allontanamento delle zanzare in grado di pungere.

Funzionano davvero?

Tuttavia, la reale efficacia delle strumentazioni a ultrasuono per zanzare è molto controversa. Se da un lato, infatti, alcune ricerche evidenziano l'effettiva bontà dei risultati ottenuti con questo tipo di dissuasore, dall'altro sono in molti a evidenziare che l'ultrasuono per zanzare non garantisce il pieno successo, ossia non allontana realmente tutte le zanzare. Negli ultimi quindici anni, una serie di associazioni ed enti di ricerca americane ed europee hanno effettuato esperimenti sulla bontà di questi strumenti, per comprendere se realmente gli ultrasuoni sono in grado di dissuadere le zanzare ad avvicinarsi alla fonte sonora. Le ricerche hanno portato a una serie di risultati non sempre a favore degli strumenti a ultrasuono, che risultano non essere in grado di assicurare il 100% di successo a questi dispositivi. Questo significa che un dissuasore a ultrasuoni non garantisce il completo allontanamento delle zanzare che vengono colpite dalle onde sonore alle particolari frequenze impostate. Nella maggior parte dei casi, per avere la certezza di avere la casa libera da zanzare è necessario affidarsi a prodotti specifici per la disinfestazione cercando tra quelli che hanno composizioni che rispettano maggiormente l'ambiente e che non creano irritazione in caso di contatto con la pelle.