Trappola per zanzare

Costruire una trappola per zanzare costitusce la modalità più efficace per rilassarsi nel proprio giardino o terrazzo, oppure per dormire finalmente sonni tranquilli, senza quel rumore fastidioso dentro le orecchie e le numerose punture. Le zanzare sono probabilmente gli insetti più odiati in quanto tendono a succhiare il sangue alle proprie vittime diffondendo sulla pelle una sostanza altamente urticante, che spinge inevitabilmente a grattarsi. Spesso infatti non sono le punture a dare noia ma quella sensazione irrefrenabile di prurito. Inoltre, mentre in passato il proliferare delle zanzare era circoscritto esclusivamente durante un periodo dell'anno, prettamente nei mesi estivi, oggi invece, con un elevato tasso di umidità, in particolar modo nelle grandi città, e uno stravolgimento delle stagioni, tali insetti sono presenti per molto tempo. Le zanzare trovano il proprio habitat naturale negli ambienti medio-caldi, vicino ai corsi d'acqua, in particolare nelle aree stagnanti, depongono le uova che si schiudono mettendo alla luce nuovi insetti, sino al termine della bella stagione. II freddo infatti interrompe il ciclo riproduttivo che ricomincia poi con il ritorno del sole e delle alte temperature.

La zanzara tigre

Poichè, sin dalle epoche antiche, gli uomini hanno ravvisato la necessità di debellare tale insetto dannoso, in quanto, soprattutto nelle località caraibiche è portatore di malattie gravissime, le tecniche di intervento, gradualmente, sono diventate via via più sofisticate. Certamente, anche da un punto di vista di efficacia, l'utilizzo di additivi chimici ha consentito di sterminare molti esemplari di zanzara ma, come accade per ogni specie animale, a causa delle condizioni avverse l'organismo risponde con mutazioni genetiche, a rafforzamento del genere. Tali mutazioni genetiche hanno condotto negli ultimi anni al proliferare di zanzare molto aggressive che circolano non solamente nelle ore notturne ma anche in quelle diurne, provocando bubboni pieni di pus estremamente pruriginosi. Questa nuova specie, proveniente dal Sud Est Asiatico, è nota come zanzara tigre ed è diventata in breve tempo l'incubo di tutti.

trappola per zanzare tigre

Le zanzare non si localizzano solamente in campagna o negli spazi aperti ma trovano rifugio anche nelle città, sia nei parchi che nelle abitazioni, in quanto per vivere la loro breve esistenza necessitano solamente di acqua e umidità. Le raccomandazioni degli esperti del settore evidenziano come sia di fondamentale importanza eliminare dai balconi e dalle finestre ogni contenitore con acqua stagnante e, in caso di infestazioni severe, è bene eliminare anche piante e fiori. La trappola per zanzare più performante è certamente quella chimica in quanto in commercio esistono numerose sostanze in grado di distruggere, seppur non definitivamente, tale insetto. Purtroppo, nel corso del tempo, si è notato come tali sostanze causassero disturbi anche all'uomo, dunque si è preferito optare per dei rimedi meno invasivi. ln natura esistono delle piante che allontanano naturalmente le zanzare, come ad esempio la citronella, molti costruiscono delle vere e proprie barriere, da inserire in giardino o terrazzo, con questi cespugli, che oltre a svolgere una funzione disinfestante, deodorano l'ambiente circostante. A base di citronella sono anche candele ed incensi che, una volta accessi, riescono ad allontanare le zanzare, seppur per un periodo limitato. Un'altra trappola, che permette letteralmente di carbonizzare le zanzare, è rappresentata dalle lampade che, grazie ai led luminosi, le attirano e le bruciano. Tali insetti vengono attratti dai colori forti e dalla luminosità quindi le lampade, anche di grandi dimensioni, vengono utilizzate esclusivamente per un uso esterno anche perchè le zanzare bruciate emanano poi un cattivo odore, dunque è preferibile collocarle fuori casa. Alcune sono dotate di un timer che consente di accenderle nelle ore serali anche quando non si è in casa, in modo da dormire beatamente anche con le finestre aperte.

Costruire la trappola per zanzare fai da te

Oltre ai metodi tradizionali, acquistabili in negozio o online, per eliminare le zanzare è possibile costruire una trappola per zanzare fai da te, Iow cost ed utilizzando oggetti di uso comune presenti in casa. Non occorre una grande manualità, si tratta di un dispositivo che possono costruire veramente tutti. Per la realizzazione occorre una bottiglia di plastica, mezzo chilo di zucchero, preferibilmente bianco, delle forbici ed uno spago, o un filo di lana di almeno mezzo metro. Con l'auto delle forbici occorre tagliare il collo della bottiglia, creando dunque un foro abbastanza grande. Dopo di che, occorre versare lo zucchero all'interno, mescolandolo a due bicchieri d'acqua, in modo da creare un composto vischioso. A questo punto, bisogna immergere Io spago, sì da assorbire gli ingredienti. La trappola per zanzare, dopo queste semplici operazioni, è pronta per essere utilizzata, deve essere collocata in balcone o giardino, se gli ambienti sono molto vasti non è sufficiente una sola trappola ma è necessario realizzarne anche altre. Tale trappola fai da te, nella sua rudimentalità, è in grado di rimuovere le zanzare senza danneggiare la salute dell'uomo. Infatti le zanzare, attratte dall'aroma dolce emesso dallo zucchero contenuto nella bottiglia, tendono ad entrarvi ma, cadendo nella soluzione vischiosa, non riescono più a venire fuori, morendo in pochi istanti.