Tarme dei Vestiti

 

I vestiti all'interno di armadi o cassetti posso rovinarsi anche a causa delle tarme dei vestiti. Con il cambio di stagione bisogna sempre controllare l'integrità del proprio guardaroba. Quando si decide di sistemare i propri vestiti bisogna sin da subito capire quali siano adatti ad ogni tipo di stagione e soprattutto come essi devono esser tutelati. Maglioni, magliette, vestiti e pantaloni, non sono dei semplici capi da riporre all'interno dei cassetti o degli armadi, ma sono indumenti che bisogna tutelare e controllare periodicamente. Quando si pensa alla tutela di un capo d'abbigliamento, il primo pensiero è sicuramente rivolto al metodo di lavaggio. Si ha paura che essi possano restringersi, infeltrirsi e possano perder colore al punto di sembrare vecchi ancor prima di averli indossati per la prima volta. Ma sono davvero solamente queste le domande che bisogna porgersi per avere sempre dei vestiti impeccabili?. Ovviamente no. Esistono degli insidiosi insetti che deteriorano il guardaroba in maniera silenziosa, veloce e permanente. Gli insetti in questione sono le camole, o meglio note come tarme dei vestiti.

La tarma dei vestiti

Le tarme dei vestiti rientrano nella famiglia dei lepidotteri, ovvero genere in cui fanno parte le farfalle. Anche le camole hanno delle ali, presentano i colori della terra e nel buio degli armadi e dei cassetti ritrovano un habitat perfetto dove potersi riprodurre e creare migliaia di piccole larve. Infestare un guardaroba diventa così davvero semplice e veloce. Le tarme dei vestiti colonizzano i mobili in cui sono contenuti vestiti e sono proprio questi che permettono loro di poter vivere e prolificare. Quindi la tarma è un insetto infestante, ma è la sua nutrizione che porta a questi piccoli lepidotteri ad entrare nei guardaroba. Essi infatti si nutrono di una sostanza chiamata cheratina, conosciuta per la sua presenza nei capelli. Ma come mai finiscono per distruggere i vestiti?. La risposta non è per niente banale, infatti la cheratina è contenuta all'interno delle fibre naturali e le camole hanno la proprietà di saper trasformare questa sostanza in nutrimento, riuscendo così ad avere sostentamento. Le fibre naturali sono presenti nei vestiti: basti pensare alla lana, alla seta e a tutti gli indumenti di cotone. Quando le larve adulte della tarma dei vestiti si riproducono, creano un numero spropositato di uova che nel giro di pochi giorni si schiudono e cercano nutrimento. Sono proprio le larve che, per diventare adulte, cercano sostentamento e si nutrono di tutto quello che trovano nelle vicinanze. Più si nutrono più crescono, più crescono più diventano adulti, così da raggiungere l'età riproduttiva e creare a loro volta altri simili. E' per questo motivo che le tarme giorno per giorno riescono a colonizzare rapidamente le zone interessate.

Che danni creano le larve agli indumenti?

Con una piccola svista, o un periodo particolarmente impegnativo, la fine degli abiti è assicurata. Le tarme dei vestiti assumono così l'appellativo di tarma da tessuti e, con il passare dei giorni, logorano i vestiti e si cibano di essi. Le sviste quindi non sono consentite. Se per sbaglio si ripone, all'interno di un cassetto o di un armadio, un indumento già utilizzato, le tarme lo percepiscono sin da subito. Se sull'abbigliamento in questione vi si è versato per sbaglio dell'acqua, o altri liquidi, o si è utilizzato in una giornata particolarmente calda e vi sono dei residui di sudore, le camole si avventano su di esso. Stessa attrattiva la si ha quando un armadio si trova in una casa molto umida, o in una parete che durante tutto l'anno, essendo esposta a nord, accumula acqua. Gli insetti in questione tendono a dissetarsi con qualsiasi elemento che contiene cheratina e che contenga anche una piccolissima percentuale di liquido all'interno. E' indispensabile quindi adottare delle metodologie che possano minimizzare l'avvento di questi insetti infestanti e che contrariamente possano invece massimizzare la sicurezza dei propri capi d'abbigliamento. In pochi giorni è possibile ritrovare centinaia di buchi su maglioni, magliette e capi di ogni genere. I vestiti possono essere rovinati molto velocemente e riuscire a rimediare i danni causati dalle camole è impossibile.

Come eliminare le tarme. Operazione di recupero e pulizia

Esistono diversi metodi di disinfestazione tarme, ma non tutti sono veloci ed efficaci. Per tale motivo i metodi fai da te non sono quelli più consigliati, bisogna invece affidarsi a metodologie infallibili pensate e create per garantire l'eliminazione repentina e efficace di uova, larve e tarme adulte. Si può provare quindi ad esporre gli abiti al sole, o portarli ad una temperatura al di sotto dello zero, ma chi garantisce che negli angoli degli armadi o dei propri cassetti, non vi sia più alcuna traccia di uova o larve?. Non esiste una certezza. Essendo insetti, esistono davvero innumerevoli spray repellenti, elementi che non solo permettono una perfetta disinfestazione, ma assicurano, a chi lo sta utilizzando, la non schiusa delle uova, che potrebbe esser dannosa anche per altri elementi presenti nelle abitazioni. Oltre questo metodo esiste anche la possibilità di scelta tra innumerevoli prodotti. Esistono prodotti anti-tarme, in qualsiasi forma, tra le più conosciute vi sono quelle in palline a cui interno sono contenuti degli agenti che permettono di mescolarsi all'aria, delle zone interessate, e riescono così a rendere più efficiente la propria funzione, ovvero l'eliminazione totale di questi insetti infestanti conosciuti come tarme dei vestiti.