punture insetti

 

Le punture di insetti sono spesso fastidiose e spesso dobbiamo subire irritazioni della cute davvero fastidiose. Per evitare tutto ciò, bisogna correre ai ripari, soprattutto in vista della stagione estiva. La reazione infiammatoria che causano le punture può creare non pochi problemi alla vittima: il gonfiore avviene in presenza di una reazione del nostro corpo, che cerca di difendersi dalla puntura dell'insetto (e di conseguenza dalle sostanze iniettate da quest'ultimo). Per combattere questo fastidioso problema è bene conoscere anche i metodi naturali, in modo tale da intervenire immediatamente dopo la puntura ricevuta.

Per fare in modo di lenire il fastidio, dobbiamo cercare di utilizzare oli naturali in grado di alleviare il dolore provocato dalle punture di insetti. Uno dei metodi più efficaci è sicuramente l'olio essenziale con la presenza di citronella o geranio. Questi tipi di prodotti sono molto gettonati, in quanto presentano un odore così forte da far allontanare tutti i tipi di insetti. Bisogna applicarli soprattutto la sera, in modo tale da evitare punture sgradite soprattutto ai più piccoli. Anche l'olio di tea tree ha un'efficacia consistente sulle punture di zanzare. Se invece abbiamo a disposizione foglie di aloe vera, l'effetto sarà maggiore. Questa pianta ha moltissime qualità, tra cui quella di un'azione lenitiva. Applicarla sulla pelle dopo una puntura di insetto può avere un effetto lenitivo non indifferente: basta tagliare la punta della foglia di aloe e spalmare sulla parte interessata il succo che arriva dalla secrezione. Anche il mentolo presenta le stesse proprietà: ci sono molti prodotti che vengono fabbricati con una buona percentuale di mentolo, ma anche l'utilizzo della pianta non è assolutamente da escludere.

Ci sono anche modi ancor più naturali per rimediare alle punture di insetti: stiamo parlando del succo di limone e della cipolla. Apparentemente questi due alimenti possono destare qualche perplessità, ma le loro proprietà sono incredibili per combattere questi fastidi. Basta un batuffolo di cotone inzuppato nel succo di limone: si passa il tutto sulla parte interessata e il sollievo sarà quasi immediato. Inoltre il limone presenta interessanti proprietà disinfettive. Anche la cipolla ha la stessa azione: questo alimento ha proprietà antisettiche ideali per poter andare ad eliminare il fastidio. Basta prendere mezza cipolla e strofinarla sulla puntura e risciacquare successivamente. Anche il miele ha delle proprietà incredibili: l'utilizzo nella medicina risale alla notte dei tempi e per lenire le punture di insetto, che erano sintomo anche di morte per via delle eventuali malattie trasportati. Un vero e proprio toccasana per chi non ha a disposizione altri prodotti nel breve termine.

Sono tanti gli alimenti che possono comunque avere un'azione sulle punture di insetti: anche il ghiaccio può far diminuire il gonfiore e dunque bisogna sempre utilizzarlo soprattutto quando ad essere punti sono i bambini. Il morso di un insetto scatena comunque una reazione nel corpo e non bisogna mai sottovalutarne la gravità. Inoltre bisogna prendere le dovute precauzioni in caso di viaggio all'estero. Ci sono molti paesi in cui si rischia davvero di essere a contatto con malattie, visto che gli insetti sono i primi vettori (basti pensare alla malaria e alla sua diffusione nelle zone paludose del centro sud del nostro paese fino ad un secolo fa). In ogni caso è sempre bene conoscere rimedi naturali per evitare qualsiasi tipo di problema: in assenza di prodotti possiamo mettere in campo la nostra conoscenza ed evitare l'utilizzo di prodotti industriali, non sempre a nostra disposizione.