nido di vespe

Il nido e la vita delle vespe

Le vespe sono una famiglia di insetti appartenenti all'ordine degli imenotteri, che comprende a sua volte un gran numero di specie diverse. Tutte le vespe vivono in società che si sviluppano intorno e all'interno del nido di vespe. Trasversale a tutte le tipologie di vespe è la presenza di una o più regine e di altri individui deputati al procacciamento del cibo e alla crescita strutturale del nido. Queste vespe, similmente alle formiche, sono denominate operaie. Le vespe possono essere piccole o raggiungere una lunghezza di 5 centimetri, come nel caso dei calabroni. La dimensione, tuttavia, non è correlata all'aggressività delle stesse. Mentre i calabroni di rado pungono l'uomo e solo se direttamente infastiditi, altre vespe più piccole manifestano maggiore aggressività. Solo le femmine sono dotate di pungiglione, che utilizzano solo a scopo di difesa. Solitamente questo non rimane nella pelle, perciò il pericolo di infezioni è contenuto. La singola puntura di una qualsiasi specie di vespa, compresa quella crabro, non mette a repentaglio la vita della vittima. Esistono, però, soggetti allergici che possono andare in shock anafilattico anche a seguito di una singola puntura, anche se la specie della vespa attaccante non è comunemente considerata particolarmente velenosa. Se non si sviluppano sintomi a carico dell'apparato respiratorio, è sufficiente trattare la puntura localmente, a livello cutaneo, con pomate e ghiaccio. Utile può essere l'assunzione di antistaminici e cortisonici per alleviare gonfiore, prurito e dolore.

Come eliminare un nido di vespe

Esistono diversi prodotti di sintesi in grado abbattere le vespe. Spruzzando l'insetticida sul nido di vespe, infatti, tutti gli insetti verranno intossicati e cadranno morti dopo alcuni secondi. Le confezioni dei prodotti tossici appositamente formulati per uccidere e allontanare vespe sono solitamente dotati di sistemi di erogazione in grado di garantire una gittata potente di prodotto, in maniera tale da poter affrontare le vespe e i loro nidi da una distanza di sicurezza. Il trattamento di questo problema deve essere eseguito tempestivamente, in quanto i nidi delle vespe durante il periodo primaverile e estivo crescono in maniera esponenziale, arrivando a ospitare anche centinaia di individui.

Oltre che pericolose per l'incolumità delle persone, le vespe possono ostruire i sistemi di areazione, le canne fumarie, le tubature di scolo e tante altre parti essenziali per il funzionamento di macchinari essenziali all'abitazione o all'attività commerciale. In prossimità di coltivazioni e orti, inoltre, le vespe carnivore possono causare la locale estinzione di insetti utili, come api o coccinelle, le une essenziali per l'impollinazione, le altre per l'incolumità dei prodotti ortofrutticoli, difendendoli efficacemente da infestazioni da parte dei parassiti dannosi. Nidi di ingenti dimensioni rappresentano un pericolo concreto per le persone anche in contesti non urbani, come campi e boschi, in quanto lavoratori del settore o avventori potrebbero accidentalmente urtare il nido e scatenare un attacco da parte di centinaia di vespe. Alcune vespe tendono a costruire il nido sempre nello stesso punto, anche dopo numerosi abbattimenti. Per evitare la formazione di nuovi nidi di vespe è bene trattare i punti critici con appositi spray a base di sostanze repellenti.

Consigli utili e precauzioni

Il nido di vespe, soprattutto delle specie più velenose, come le vespe crabro, va abbattuto per mezzo di appositi insetticidi solo se l'intervento fai-da-te può essere effettuato in sicurezza. Un nido di vespe grande indica la presenza di un elevato numero di insetti e prevede l'intervento di ditte specializzate o, in alcuni casi, dei vigili del fuoco, in quanto la vaporizzazione di insetticida potrebbe non essere sufficiente ad abbattere tutte le vespe, provocandone invece un pericoloso attacco di massa. Anche nel caso in cui il nido sia posto in una posizione difficile da raggiungere, ad esempio a causa dell'elevata altezza, sarebbe bene non arrampicarsi e interpellare, invece, un professionista.

Arrampicarsi su scale o appigli di fortuna potrebbe provocare pericolose cadute, sia durante l'intervento che nel tentativo di fuggire a eventuali reazioni delle vespe. Evitare, inoltre, rimedi che prevedano l'utlizzo del fuoco. Essi, infatti, potrebbero causare incendi involontari. Anche gli insetticidi richiedono delle particolari accortezze. Nel tentativo di eliminare un nido di vespe per mezzo di prodotti chimici, infatti, si potrebbe inalare accidentalmente il prodotto o contaminare cibi o bevande destinate agli umani o agli animali domestici. Se non è possibile intervenire autonomamente in tutta sicurezza è bene, dunque, rivolgersi a ditte specializzate che provvederanno a inviare professionisti in condizioni di sicurezza, protetti da tute anti-puntura, dotati di tutte le attrezzature necessarie a raggiungere e abbattere il nido di vespe senza intaccare la salute e la sicurezza di persone o animali domestici.