Come eliminare le zecche

 

Scopriamo quando abbiamo le zecche in casa

Prima di parlare di come eliminare le zecche in casa vediamo di approfondire alcune loro caratteristiche. Le zecche sono ectoparassiti ematofagi, ossia parassiti che si localizzano all'esterno del corpo sulla sua superficie, che si nutrono di sangue e necessitano di un ospite da cui assumerlo, che, nei climi temperati come il nostro, possono infestare persone ed animali prevalentemente durante la stagione primaverile estiva.
Tuttavia, in seguito alle variazioni ambientali cui si sta assistendo negli ultimi anni, la stagionalità può subire alcune variazioni e le zecche possono essere reperite durante tutto l'anno.
Sono parassiti ben individuabili ad occhio nudo, di colore scuro che varia dal marrone dei soggetti giovani al grigio degli adulti per le forme più comuni. Anche la dimensione presenta importanti variazioni: di pochi millimetri e piatte da giovani, raggiungono il centimetro circa e divengono globose dopo pochi giorni di assunzione del pasto di sangue. Le zecche possono avere corpo duro o molle secondo la specie. Oltre a rappresentare degli ospiti sicuramente poco graditi nelle nostre case, sui nostri animali o sulla nostra pelle, le zecche costituiscono un pericolo per la salute perché sono in grado di veicolare numerosi agenti patogeni responsabili di malattie anche importanti nell'uomo e negli animali. Per la trasmissione di queste patologie è spesso sufficiente un breve periodo: dal tempo necessario per l'assunzione del pasto di sangue fino ad un contatto di ventiquattro ore.

Zecche in casa? Ma dove si nascondono?

L'habitat di questi parassiti è costituito da aree umide e riparate, si possono trovare sui prati, in zone cespugliose, nella vegetazione del sottobosco, nelle fessure dei muretti. Possono essere trasportate dal vento anche per grandi distanze, arrampicarsi sugli steli d'erba e qui attendere il passaggio di un ospite da parassitare cui si aggrappano.
Gli animali rappresentano per le zecche un bersaglio migliore rispetto all'uomo per diverse ragioni: la presenza del pelo che costituisce per loro un fattore protettivo; la maggiore esposizione al contatto favorita dalla quantità di tempo trascorsa all'aperto, nelle campagne, nei giardini, nelle aiuole o nei pascoli; le maggiori possibilità di contatto diretto tra il parassita ed il corpo animale rispetto a quello umano, sovente protetto da vestiti quali scarpe, calze e pantaloni.

Come eliminare le zecche dagli animali

Per tutte queste ragioni la diffusione di questi parassiti è legata alla presenza degli animali e, di conseguenza, il regolare utilizzo di farmaci antiparassitari risulta di fondamentale importanza per il controllo delle zecche. Sono disponibili numerosi prodotti sicuri ed efficaci in formulazione spray, spot on, bagni, da ingerire. Fondamentale risulta la loro corretta somministrazione ed il rispetto dei tempi di applicazione indicati dalla casa farmaceutica e dal veterinario che possono offrirci validi parametri su come eliminare le zecche in casa.

Dal momento che molti di questi prodotti non hanno azione repellente ma esercitano il loro effetto tossico al momento dell'effettuazione del pasto di sangue, ossia dopo che sarà avvenuto il contatto fra la zecca ed il suo ospite, il parassita potrà cadere all'interno delle nostre abitazioni senza che ciò significhi una mancata efficacia del prodotto impiegato o che possa costituire un pericolo per l'uomo, tuttavia rappresenterà sicuramente un evento poco gradevole.

Come eliminare le zecche dal giardino

Nelle aree endemiche - ossia in quelle zone che per ragioni climatiche ed ambientali hanno un alto tasso di presenza di questi parassiti - come ad esempio le regioni mediterranee durante la stagione calda, l'applicazione degli antiparassitari sugli animali risulterà fondamentale ma, talvolta, non sufficiente per eliminare le zecche dal giardino.
Spesso, soprattutto nelle campagne, nelle case con giardino, in quelle abitazioni collocate in prossimità di pascoli o, comunque, di aree ad alta densità di animali, potrà rendersi necessario il ricorso a presidi per la disinfestazione delle abitazioni. Anche in questo caso sono disponibili in commercio numerosi prodotti che devono essere somministrati con cautela ed attenendosi scrupolosamente alle indicazioni del produttore. Non si devono utilizzare sugli animali prodotti per la disinfestazione ambientale e viceversa, si possono infatti rischiare fenomeni tossici da una parte e risultati limitati dall'altra. Per massimizzare l'efficacia dei disinfestanti i giardini devono essere curati, l'erba tagliata regolarmente e rimossa o bruciata. L'unico modo per eliminare le zecche dal giardino è la prevenzione e la cura degli ambienti cercando di eliminare tutti quei fattori che possano portare le zecche in casa.

Come eliminare le zecche in casa

Per ottimizzare l'effetto dei prodotti per la disinfestazione è fondamentale rispettare una corretta igiene e gestione degli ambienti: le case devono essere pulite e non devono essere presenti spazi inaccessibili, non pulibili, ricchi di materiale accatastato; i tappeti devono essere regolarmente scossi e spostati perché le zecche in casa potrebbero collocarsi al di sotto di essi. Attenzione: se cani e gatti hanno accesso a letti e divani e non vengono regolarmente effettuati i trattamenti antiparassitari e le operazioni di pulizia del pelo come lo spazzolamento, le zecche potrebbero trovarsi anche qui. L'aspirapolvere rappresenta uno strumento utile per mantenere le case pulite ed eventualmente concorrere all'eliminazione delle zecche in casa.

E' di fondamentale importanza avviare i trattamenti all'inizio della stagione favorevole, effettuando in tal modo un'azione preventiva e periodica sul controllo delle infestazioni. Interventi tempestivi avranno infatti probabilità di successo sicuramente maggiori rispetto al trattamento di ambienti gravemente infestati che necessiteranno di interventi ripetuti e più intensi per debellare i parassiti. E' inoltre indispensabile trattare contemporaneamente tutti gli animali presenti nello stesso luogo, le cucce, i ricoveri, l'ambiente domestico ed il giardino.